Accesso al pannello di amministrazione dell'eshop >> (Questo messaggio lo vedi solo tu!)

Giacinto Bevilacqua

Dopo la maturità classica, ha conseguito la laurea in Letteratura italiana moderna e contemporanea all’Università Ca’ Foscari di Venezia discutendo la tesi dal titolo “Francesco Dall’Ongaro direttore della Favilla (1838 – 1846)”.

Giornalista pubblicista, collabora con i quotidiani Messaggero Veneto di Udine e La Tribuna di Treviso e il settimanale diocesano di Concordia – Pordenone Il Popolo, scrivendo di sport.

Ha scritto i libri:

- “Da Mansué alla libertà. Francesco Dall’Ongaro direttore della Favilla” (Euro 92, 2003),

- “Schegge di Grande guerra. La gente di Mansuè e la prima guerra mondiale” (XX Secolo, 2005),

- “C’era una volta… la guerra” con Lisa Tommasella (XX Secolo, 2009),

- “Prigioniero di Hitler e di Stalin. L’avventura dell’alpino Elso Del Bel Belluz” (XX Secolo, 2010),

- “Pedali e parole. 50 storie di ciclismo pordenonese” (Sports15, 2011),

- “Nelle miniere del Nord” (Altoliventina, 2011),

- “Giovanni Micheletto, il conte di Sacile” (Sports15, 2012, Alba edizioni, 2018),

- “Raggi di sole. Piccole e grandi storie di ciclismo in Friuli Venezia Giulia” (Alba edizioni, 2013),

- “Il cielo come bandiera. Testimonianze di lotta partigiana” (Altoliventina editrice, 2013),

- “Da Argentin a Zandegù. Il ciclismo che parla veneto” (Alba edizioni, 2013),

- “Un fià de gusto. 70 ricette delle cuoche di Ghirano” (Alba edizioni, 2013),

- “Una cosa lunga 30 anni. Associazione ciclistica Valvasone 1983 – 2013” (Alba edizioni, 2013),

- “Pasolini ti ricordo ancora” (Alba edizioni, 2015),

- “C’eri anche tu? 50° del Ctg Kennedy” (Alba edizioni, 2015),

- “Triangolo rosso. Storia di Gabriele Puiatti, deportato politico a Dachau” (Alba edizioni, 2017),

- “Pietro Polo, il più grande gregario di Francia” (Alba edizioni 2017),

- “Profugo a 15 anni. La Grande Guerra di Giuseppe Rigo” (Alba edizioni 2018),

- “La leggenda del Gavia” (Alba edizioni 2018),

- “Cento Coppi” (Alba edizioni 2018),

- “Un filo rosso che unisce” (Avis Prata di Pordenone 2019).

Ha curato i volumi antologici “Cara Maria, ti racconto…” (Altoliventina editrice, 2010), “Parole d’autore. Si scrive handicap, si legge cultura” con Amedeo Bozzer, Carlo Favot e Claudio Quattrin (Anmil di Pordenone, 2011), “Gino Bartali. 100 anni di leggenda” (Alba edizioni, 2014), “Il volo della farfalla. 40 anni di sagra paesana a Villanova di Prata” (Alba edizioni, 2014).

È coautore degli spettacoli “Natale il legionario” (1999) e “Da Mansué all’Italia. Storia di Francesco Dall’Ongaro” (2008).

Ha coordinato le manifestazioni dallongariane per il Comune di Mansué (Treviso) nel 2003 e nel 2008.

Ha curato le mostre:

- “Ottavio Bottecchia” (2005), “Fausto Coppi, un uomo solo al comando” (2010) e “Il ciclismo che parla veneto” (2013) con Renato Bulfon a Portobuffolé (Treviso);

- “Il volo su Vienna” (2008) con Lisa Tommasella a Portobuffolé (Treviso);

- “Volontari pratesi nel mondo” (2009) con Lisa Tommasella a Prata di Pordenone (Pordenone);

- “L’unità d’Italia” (2011) con Diana Pasquali e Silvano Rubert a Mansuè (Treviso) e a Maron di Brugnera (Pordenone);

- “Il ciclismo che parla veneto” (2014) con Renato Bulfon ad Arzignano (Vicenza);

- “La leggenda di Ottavio Bottecchia” (2014) con Renato Bulfon a Stevenà di Caneva (Pordenone);

- “Gino Bartali, 100 anni di leggenda” (2014) con Renato Bulfon a Gemona del Friuli (Udine);

- “Il ciclismo che parla veneto” (2015) con Renato Bulfon a Jesolo (Venezia);

- “Lassù Marco Pantani” (2017) con Renato Bulfon ad Aviano (Pordenone);

- “Da Ottavio Bottecchia a Marco Pantani. La favola del ciclismo” (2019) con Renato Bulfon a Vittorio Veneto (Treviso) e a Maniago (Pordenone);

- “Una maglia, le sue storie” con Alberto Bertolotto a Tamai di Brugnera (2017), Cormons (2018), Capodistria (2018) e Basedo di Chions (2019).

- “Due pedali per sognare. L’epopea del ciclismo italiano” (2019) con Renato Bulfon ad Agordo (Belluno).

Nel 2012 ha condotto la trasmissione televisiva “2 ruote di passione” su Tpn con Roberto Bertolo.

Ha partecipato al fotoromanzo “Male sit tibi. Pordenone si racconta in giallo” (2009) di Piergiorgio Grizzo, Francesco Guazzoni, Antonio Ros e Paolo Ciot e al film “Il mostro tossico” (2010) di Matteo Corazza.

Nel 2013 ha fondato Alba edizioni, casa editrice specializzata in pubblicazioni sullo sport, la storia e la narrativa a sfondo sociale.

Nel 2017 gli è stato assegnato il premio nazionale di giornalismo sportivo “Rotonda di Badoere-Memorial Adriano Morelli”.

Ha ricevuto il Marchio Microeditoria di Qualità della Rassegna della Microeditoria Italiana di Chiari (Brescia) nel 2015 per “Gino Bartali, 100 anni di leggenda”, nel 2016 per “Pasolini ti ricordo ancora” e nel 2019 per “Cento Coppi”.

Nel 2016 ha vinto il 2016 Premio Prunola di Castelfranco Veneto (Treviso), sezione food&beverage,  per “Un fià de gusto. Ricette delle cuoche di Ghirano”.

Stai visualizzando 13 prodotti | Ordina per: