Mortegliano sportiva

Nel comune di Mortegliano negli anni Venti troviamo le prime notizie di squadra calcistiche. E si tramandano racconti che ci portano ai primi audaci ciclisti che in questi anni si cimentano con questa disciplina, fra cui il più famoso è Giovanni Gattesco “Fogoron”, la cui fama esce dai confini regionali. Negli anni Trenta si afferma e diventa popolare a livello nazionale l’alpinista Oscar Soravito, nato a Mortegliano nel 1908.

Verso la fine del secondo conflitto mondiale viene fondata una nuova società calcistica morteglianese: il calcio prosegue nel 1958 con la costituzione dell’Unione Sportiva Mortegliano. Il 1959 ci porta alla fondazione dell’Associazione Polisportiva Mortegliano che ci fa conoscere l’atletica leggera, la pallavolo, la pallacanestro e il tennistavolo e, soprattutto, propone con la pallavolo lo sport anche alle ragazze. Lo sport fra le ragazze in seguito si diffonde anche a Lavariano con l’atletica leggera e a Chiasiellis con il calcio. Due campioni negli anni Cinquanta e Sessanta portano Mortegliano agli onori dello sport nazionale: Virginio Pizzali e Ezio Pascutti di Chiasiellis.

  • RENATO BULFON
  • Mortegliano Sportiva
  • Alba edizioni, 2018 - 116 pagine