Finale di partita

Roberto è un giovane finito nella spirale della tossicodipendenza. A 22 anni, per provare, ha subito danni psicotici in seguito all’assunzione di ecstasy.
La sua vita non è stata più la stessa. Smarriti i progetti di vita e persa la fidanzata, a Roberto non rimane che la strada del recupero in una clinica specializzata.
È qui che si compie il suo percorso di redenzione attraverso la forza di volontà e il confronto con tanti altri utenti, fra i quali un celebre ciclista, tutti protagonisti di storie drammatiche e dall’incerto finale.

Un romanzo che racchiude frammenti di vite diverse, intrecciate dall’identico filo conduttore.

Guardo le macchine e i camion sfrecciare lungo l’autostrada, osservo i mezzi che ci sorpassano e quelli che vanno nella direzione opposta. Un movimento continuo, un flusso che non ha inizio né fine.

Mi hanno sempre affascinato le interminabili lingue di asfalto che servono per spostare esseri umani, muovere merci, colmare distanze. Quando ero bambino, nelle gite della domenica con i miei genitori, mi perdevo guardando fuori dal finestrino, il più delle volte non osservavo quello che c’era attorno alla strada: la mia attenzione si focalizzava sulle auto, sui furgoni. Su quello che era in movimento. Mi chiedevo dove andassero tutte quelle persone, che posti avrebbero visto, cos’avrebbero fatto una volta terminato il viaggio. La mia mente fantasticava, si lasciava andare ai più diversi tipi di pensieri, immaginavo scene, situazioni, momenti di vita.

Una sola cosa aveva il potere di riportarmi alla realtà: “Tutto il calcio minuto per minuto”. È in macchina, di domenica, che ho deciso di diventare milanista. Non me lo ha imposto nessuno, l’ho scelto io. Era il 3 gennaio 1988, avevo sette anni, il Milan di Sacchi giocava contro il Napoli di Maradona, il più forte di sempre. Il Napoli campione d’Italia, una squadra che aveva fatto impazzire una città. Grazie a lui, grazie a Maradona. Da tempo guardavo con simpatia al Milan, non c’era una ragione precisa. Quel giorno Gullit e compagni batterono 4-1 il grande Napoli.

  • MASSIMO PIGHIN
  • Finale di partita
  • Alba edizioni, 2018 - xxx pagine, 10€
  • ISBN 978-88-99414-37-5