La mafia nel Nordest

pubblicato in: Eventi | 0

Locandina_bene_comune

Per una volta se ne parla in pubblico grazie all’associazione Giovani per Oderzo, che organizzano la quarta edizione del Festival del Bene Comune, e ad Alba edizioni. L’evento di apertura del festival opitergino, tutto incentrato sulla solidarietà, gli stili di vita alternativi e la sostenibilità, è infatti la tavola rotonda sul tema “La mafia a Nordest”.

  • Mercoledì 24 giugno
  • alle 21:00
  • a Palazzo Foscolo a Oderzo

la serata si aprirà con la presentazione del libro del giornalista Giulio Serra “Nel Nordest la mafia non esiste” pubblicato da Alba edizioni.Il romanzo, la cui prefazione è curata da don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie. Prendendo spunto da fatti di cronaca realmente accaduti in Friuli e il Veneto, Serra sviluppa un racconto di denuncia delle infiltrazioni mafiose nel Nordest, con particolare riferimento agli appalti del settore edilizio.
Un po’ Pasolini, un po’ Sciascia, Serra scatta una fotografia realistica e impietosa di una fetta d’Italia rimasta volutamente nell’ombra.

La mafia è il silenzio che ti circonda mentre gli altri fanno festa.
È il terrore che si spande all’insaputa della gente.
Ha il volto rassicurante della borghesia locale. Quella che ride e scherza, quella che parla il dialetto del Nord.

Seguirà la tavola rotonda con lo stesso Serra, il politologo e docente universitario Ivan Buttignon e Andrea Dapporto, coordinatore provinciale di Libera Treviso. Al cantautore Pablo Perissinotto sono affidati gli spazi musicali.

Il Festival del Bene Comune proseguirà venerdì 26 e sabato 27 giugno nel parco di via Città di Pontremoli con attività musicali, proposte culturali e stand enogastronomici con prodotti bio.