Canzoni e ciclismo d’autore

pubblicato in: Comunicato, Eventi, Mostre, Senza categoria | 0

fagnigola_bartali_locandinaIl binomio si propone con tutto il suo fascino….

sabato 11 ottobre a Fagnigola
alle 20.45, a Villa Stefani

sono in programma la presentazione del libro “Gino Bartali. 100 anni di leggenda”, pubblicato da Alba edizioni con il coordinamento di Giacinto Bevilacqua, e il concerto del cantautore Pablo Perissinotto che a Bartali ha dedicato la struggente canzone “Aquila divertente”.

La serata, patrocinata dal Comune di Azzano Decimo, è un viaggio nella cultura popolare, partendo dalla figura di Gino Bartali, grande ciclista degli anni Trenta, Quaranta e Cinquanta, vincitore di tre Giri d’Italia e due Tour de France oltre che di numerose classiche. Assieme al rivale Fausto Coppi, Bartali ha incarnato il desiderio di una nazione di risollevarsi dalla dittatura, la guerra e la miseria. Simbolo di generosità e di sacrificio, Ginettaccio è stato dichiarato Giusto tra le Nazioni per avere salvato la vita a numerosi cittadini ebrei durante la Resistenza.

Per Pablo Perissinotto è un ritorno a casa. Originario di Fagnigola, il cantautore, che sabato sarà accompagnato dal suo chitarrista e produttore Marco Anzovino, esprime il suo animo in ballate che interpretano la realtà che lo circonda e nella quale è profondamente inserito. I suoi testi esprimono efficacemente i valori e le contraddizioni del Nordest in cui vive, oggi alle prese con una crisi universale che minaccia di annullare il mito della sua produttività. Fra le canzoni in programma spicca “Morto Bianco”, dedicata alle morti sul lavoro, nuovo inno dell’Associazione nazionale fra mutilati e invalidi del lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *